clark-Fenomeni franciacortini e attorno al Franciacorta…

La Franciacorta è quella bella terra, anche da vini e bollicine, che ha visto Franco Ziliani, quello vero, inventarla come zona spumantistica.
È quella terra dove si mangia un magnifico manzo all’olio, dove hanno operato e fatto mirabilie chef sommi come Gualtiero Marchesi e Vittorio Fusari
Dove hanno agito e agiscono grandi uomini del vino come Giovanni Cavalleri, Paolo Rabotti, Maurizio Zanella, Mattia Vezzola… Emanuela Barzanò Barboglio..
Una terra dove agisce un efficiente Consorzio che ha capito per tempo come il Giappone fosse una terra lontana su cui puntare per vendere all’estero.
Una terra piena di donne e uomini che propongono eccellenti metodo classico DOCG. Altri, dalla etichetta arancione ai furbastro, molto meno..
Ma è una terra, sopravvalutata, posso dirlo? L’ho detto, dove ci sono fenomeni che mettono in commercio le loro bottiglie di bollicine a 120 euro. Manco fossero Zanella o Selosse o Prevost…
Fenomeni curiosi che bisognerebbe ignorare o dedicare loro un sorriso al massimo. Ma che qualche “fenomeno” celebra addirittura con un articolo. Con tanto di valutazione in centesimi di una loro bottiglia, manco fosse Robert Parker… Generazione di giovani fenomeni, come cantano gli Stadio…

La Franciacorta è quella bella terra, anche da vini e bollicine, che ha visto Franco Ziliani, quello vero, inventarla come zona spumantistica. È quella terra dove si mangia un magnifico manzo all’olio, dove hanno operato e fatto mirabilie chef sommi come Gualtiero Marchesi e Vittorio Fusari Dove hanno agito e agiscono grandi uomini del vino

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *